Intervista ai Fondatori

In pochi decenni siete davvero diventati dei leader 
del vostro mercato. Quando avete realizzato che la vostra
vocazione sarebbe stata la produzione di forbici?

Il nostro sapere deriva da una tradizione tramandata dai nonni
e dai genitori che realizzavano lame per l’agricoltura e forbici
da casa. Quando siamo entrati noi in azienda, abbiamo
subito cercato di realizzare la nostra passione
per la produzione di lame speciali. Da qui alla produzione
di forbici specialistiche per parrucchieri, il passo è stato breve.

Quanto ha contato far parte di un territorio d’elezione
per la produzione di lame come Maniago?

Il contesto conta molto. Nel territorio maniaghese
si producevano già, con eccellenti risultati, attrezzi da taglio
come coltelli, bisturi e lame per l’agricoltura.

Come definireste lo spirito della vostra azienda?
La nostra è un’azienda a livello artigianale che ha nel DNA
la cultura e la passione della perfezione per il taglio.

Il vostro è un mercato molto competitivo.
Qual è la chiave per rispondere sempre con prontezza?

I mercati più importanti per noi sono il mercato italiano
e quello tedesco dove il nostro prodotto è sempre stato
considerato di eccellenza: per la grande qualità,
dovuta all’esperienza e all’evoluzione continua
della tecnologia produttiva.
Ma prima di tutto per il design sempre innovativo.

Voi siete ancora giovani, ma avete
già programmato la continuità generazionale?

La cultura e la passione si tramandano ad personam!

Oggi in azienda ci sono giovani appassionati e informati
che condividono le nostre scelte e che offrono un continuo
stimolo al miglioramento estetico e produttivo.

Qual è l’insegnamento più importante che avete
ricevuto dai vostri padri e quale vorreste trasmettere
ai vostri figli?

La filosofia dei nostri padri, che sposiamo in toto
e che abbiamo cercato di tramandare, è molto semplice:
non è il raggiungimento di livelli economici ambiziosi
a farci stare bene, ma l’essere considerati dai nostri clienti
un’azienda seria che produce bene oggi come allora.

Sembra però che anche le grandi aziende multinazionali
vi apprezzino.

E’ vero, siamo partner di importanti aziende mondiali
che distribuiscono i nostri prodotti in vari mercati.
Ma il nostro modo di lavorare e la nostra visione del mondo
non sono certo cambiati.